Il muro di sostegno del canale Veraro di Stra, in provincia di Venezia, presentava un generale degrado delle malte con perdita di coesione delle stesse.

Data la potenziale instabilità della parte sommitale, con le vistose fessurazioni della pavimentazione stradale e del cordolo superiore del muro, si è deciso di demolirla e ricostruirla mantenendo però la parte bassa del muro: allargata e in buone condizioni.

Dato l’angusto spazio di lavoro, per contrastare le spinte orizzontali che agiscono a tergo dell’opera di sostegno si è utilizzata la tecnologia Microanchors di Uretek realizzando una fila di ancoraggi costituiti da chiodi in acciaio iniettati con resine espandenti Uretek.

FASE 1 – Perforazione del muro e del terreno

Passando per i prefori allestiti nel cordolo in calcestruzzo armato, si è perforato il terreno fino a una profondità di circa 5 m con una inclinazione di 25° rispetto all’orizzontale.

Fase 2 – Posa del micro tirante

Nei fori si sono posati i micro ancoraggi, con un interasse di 50 cm, fino alla lunghezza di progetto

Fase 3 – Iniezione del micro tirante

Nella fase successiva si è utilizzata una speciale resina espandente che uscendo alla fine del tubo d’iniezione ha solidarizzato l’ancoraggio col terreno.

Fase 4 – Tesatura

Infine si è provveduto alla tesatura dei micro ancoraggi incuneando la testa nella piastra di ripartizione sulla superficie dell’opera di contenimento. L’entità del tiraggio è stata rilevata grazie a un martinetto collegato a una cella di carico.

In seguito la parte sommitale del muro sarà ricostruita con un rivestimento in mattoni faccia a vista.